VIA LIBERA DI BRUXELLES AI 403 MILIONI PER LE MISURE ANTI-COVID [EX ISI INAIL]

VIA LIBERA DI BRUXELLES AI 403 MILIONI PER LE MISURE ANTI-COVID [EX ISI INAIL]

 

Via libera della Commissione Europea al regime di aiuto da 403 milioni € introdotto dal Governo italiano per rimborsare le spese sostenute dalle imprese per le misure di protezione sul posto di lavoro e la riduzione del rischio di contagio da Coronavirus.

Il regime di aiuto approvato dalla Commissione Europea ai sensi del Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato è rivolto a tutte le aziende, di qualunque grandezza e settore, ad eccezione di quelle nel settore finanziario. Lo schema mira a preservare la continuità dell’attività economica durante e dopo la pandemia da Covid-19, tutelando nel contempo la salute e la sicurezza delle persone.

La misura prevede il rimborso del 100% dei costi sostenuti dai beneficiari per l’acquisto di dispositivi e attrezzature di protezione individuale, conformemente alle misure introdotte dalle autorità italiane a marzo per limitare la diffusione del Coronavirus nei luoghi di lavoro.

L’importo minimo del contributo è pari a 500 €, mentre l’importo massimo è fissato a 15.000 € per le imprese con un massimo di 9 dipendenti, 50.000 € per le imprese che hanno dai 10 ai 50 dipendenti, 100.000 € per le imprese con oltre 50 dipendenti.

Secondo la Commissione si tratta di una misura “necessaria, opportuna e proporzionata” per porre rimedio a un grave turbamento dell’economia di uno Stato membro.