Promozione Export e Internazionalizzazione intelligente

Promozione Export e Internazionalizzazione intelligente

E’ aperto fino al 18 marzo il Bando Promozione Export e Internazionalizzazione intelligente, che intende incentivare le PMI emiliano romagnole a strutturare un processo di internazionalizzazione sui mercati esteri.

Beneficiari: micro, piccola e media dimensione (MPMI) aventi sede legale e/o sede operativa attiva in Emilia-Romagna;
– con un fatturato minimo di € 300.000,00 cosi come desunto dall’ultimo bilancio disponibile.
– appartenenti ai settori di attività economica classificazione Istat Ateco 2007 ammissibili ai sensi del presente bando e desumibili dai dati di iscrizione al registro imprese (si considereranno sia i codici primari sia i codici secondari): – sezione C attività manifatturiere divisioni dalla 10 alle 33; – sezione J servizi di informazione e comunicazione limitatamente alla divisione 62; – sezione M attività professionali, scientifiche e tecniche limitatamente alle divisioni 71, 72 e 74.
Ammontare del contributo: il contributo sarà concesso al 50% delle spese ammissibili, con un minimo di € 3.000,00 (a fronte di spese complessive pari a € 6.000,00) e un massimo di € 20.000,00 (a fronte di spese complessive pari a € 40.000,00).
Investimenti ammessi: due attività da svolgere, la prima, obbligatoria per tutti i progetti, è un’analisi delle capacità e potenzialità dell’impresa per affrontare un percorso di internazionalizzazione e la fattibilità di un progetto di internazionalizzazione (Assessment).

Il progetto che seguirà l’analisi dovrà prevedere almeno una delle seguenti attività e motivarne la scelta:
1. Potenziamento degli strumenti promozionali e di marketing in lingua straniera, ad esempio: sviluppo e/o miglioramento del sito Internet dell’impresa in lingua straniera; traduzione nella/e lingua/e straniera/e del proprio materiale promozionale/brochure nei limiti di spesa;

Protezione del marchio dell’impresa: percorso di ottenimento della protezione e/o registrazione del marchio dell’impresa in uno o entrambi i Paesi esteri target individuati nel progetto nei limiti di spesa;
2. Ottenimento delle certificazioni di prodotto necessarie all’esportazione nei Paesi esteri target individuati nel progetto: percorso finalizzato all’ottenimento delle certificazioni di prodotto nei limiti di spesa;
3. T.E.M. Temporary Export Manager e/o T.M.M. Temporary Marketing Manager: percorso di affiancamento all’impresa da parte di un esperto senior in marketing internazionale e/o in comunicazione e web marketing, della durata di minimo quattro mesi, finalizzato a favorire l’implementazione di una strategia commerciale e l’accrescimento delle capacità manageriali dell’impresa. L’esperto senior potrà essere affiancato da una risorsa junior, inserita anche attraverso il ricorso al tirocinio formativo, per un minimo di quattro mesi nei limiti di spesa;
4. Partecipazione, in qualità di espositori, a massimo due fiere a carattere internazionale, nei Paesi esteri target individuati nel progetto e/o in Italia nei limiti di spesa;
5. Realizzazione di uno o più eventi con finalità commerciale nei Paesi esteri target individuati nel progetto, riguardanti strettamente la dimostrazione dei propri prodotti aziendali nei limiti di spesa;
6. Incontri personalizzati con operatori dei Paesi esteri target individuati nel progetto in Italia o all’estero nei limiti di spesa.
Spese ammissibili: tutte le spese sostenute e debitamente documentate a partire dal 01/01/2019 ed entro il 31/12/2019 e concernenti le categorie di progetto sopradescritte; tutte le spese devono essere sostenute e pagate (quietanzate) entro la data di presentazione della rendicontazione di progetto, ovvero il 31/12/2020